Seleziona una pagina

Tenute del Fasanella – Phasis – 2017 – IGP Paestum Fiano

15,00 Iva inclusa

Phasis è un vino bianco macerato, ottenuto da uve Fiano in purezza. A Indicazione Geografica Paestum è prodotto nei Monti Alburni. Biologico e senza solfiti aggiunti, come tutti i vini di Tenute del Fasanella.

logo biologico 100x
logo consensowine s2 free
vino-igp-logo

  • Produttore: Tenute del Fasanella
  • Annata: 2017
  • Varietà: Fiano 100%
  • Altitudine 300 metri s.l.m.
Categoria:

Descrizione

Recensione del sommelier

vino-biologico-opinione

Fosca Tortorelli

Phasis è prodotto con il Fiano che cresce nel Comune di Bellosguardo, il vigneto è ubicato a Nord su una ripida collina e rivolge verso gli Alburni. Affascina già allo sguardo con le sue tonalità solari che esprime alla vista, un oro giallo brillante e carico di luce. La compattezza del liquido fa evincere che si tratta di un vino artigiano, ma di estrema finezza.

Con eleganza coinvolge i sensi, prima l’olfatto, richiamando deliziose nuance floreali e di frutta gialla, che ben si coniugano con delicate note di macchia mediterranea. Profumi netti che si compenetrano senza mai stancare. Si passa all’assaggio e si scopre subito la sua preziosa bevibilità, restituendo in retrolfazione le fresche note mediterranee, floreali e fruttate percepite in olfazione diretta. Di buona sapidità, si muove con eleganza e agilità, accarezzando il palato e invitando al sorso successivo.

phasis-vino-biologico-vigneto

Per valorizzarlo e gustarlo al meglio

Temperatura di servizio:
12° – 14° C

Quando aprire:
Approcciarsi a questo tipo di vino richiede curiosità e calma, infatti basterà stapparlo e lasciarlo respirare per i primi 15 minuti senza tuffarci subito il naso dentro; non appena avrà preso confidenza con l’aria rivelerà la gentilezza e l’eleganza dei suoi profumi e dei suoi sapori.

Bicchiere:
Calice da vino bianco in cristallo ad apertura media. Ideale per i vini bianchi leggeri e di media struttura, caratterizzato da un’apertura leggermente più stretta rispetto al corpo del calice, tale da favorire la concentrazione dei profumi in olfazione diretta e valorizzare la percezione degli aromi, limitandone la dispersione;

Potenzialità evolutive:
Perfetto da bere oggi, ma senza dubbio da leggere in prospettiva. Un riposo in cantina nelle condizioni più idonee gli darà la possibilità di affinarsi ulteriormente e di evolversi nel migliore dei modi. Può essere dimenticato in cantina tranquillamente per 5-6 anni

Un vino da raccontare

“Il Phasis è una delle mie creature più care. Giunto ormai alla decima annata con la vendemmia 2017, sin dall’inizio nasce come un bianco macerato per più giorni durante la fermentazione alcolica, proprio come la produzione di un vino rosso. Feci questa scelta perché considero vitale la presenza delle bucce nella costituzione del futuro vino, essendo l’interfaccia tra quest’ultimo e “l’ambiente vigna” di provenienza delle uve. Un luogo che invito a conoscere assieme al Phasis, un vino che ha saputo sempre distinguersi e trovare consumatori fedeli.”

Sergio Pappalardo

vino-biologico-cilento-preparazione-phasis

Il vino e l’azienda

L’azienda inizia a vinificare nel 2008 e con me sin da subito. Intanto parte la conversione al biologico poi conclusa con la vendemmia 2012, in concomitanza del vino biologico in Europa. Già nel 2008 utilizzammo solfiti in piccolissime dosi e con la vendemmia 2010 decidemmo di abolire i solfiti del tutto, facendo fede del potenziale del territorio che ho conosciuto con le campagne 2008 e 2009. Così la scelta radicale per tutta la produzione aziendale.

Il senza solfiti è un traguardo e una coerenza con l’insieme delle altre scelte fatte. Quindi lo considero un punto di arrivo e non di partenza. La partenza è nelle vigne, come sempre. Soprattutto per chi non si può affidare a determinate tecnologie di cantina perché troppo costose per piccole aziende. Perché di naturale c’è l’uva, il frutto con il seme per la continuazione della specie. Tutto il resto, il vino, è un “prodotto antropologico”, che per aspetti salutari deve essere il più sano possibile e  per questo con meno solfiti possibili e quindi senza nessun altro additivo, considerando anche i coadiuvanti di sintesi.

Scheda tecnica

  • Produttore: Tenute del Fasanella
  • Nome vino: PHASIS
  • Annata: 2017
  • Denominazione: IGP PAESTUM FIANO
  • Varietà: Fiano 100%
  • Località: Visciglina
  • Estensione vigneto: 2,03 ettari
  • Altitudine: 300 metri s.l.m.
  • Disposizione vigneto: esposto a Nord-Est con sistemazione a ritocchino
  • Suolo: argilloso calcareo, subalcalino, ricco di scheletro calcio-magnesiaco
  • Densità d’impianto: 4350 piante/ettaro
  • Potatura: guyot
  • Produzione: 32 Ql/Ha
  • Tipo ed epoca di vendemmia: manuale in ceste da 12 Kg, 27 agosto
  • Vinificazione in totale assenza di solforosa: diraspatura; macerazione pellicolare; macerazione alcolica in acciaio per 4 giorni a temperatura controllata; svinatura e pressatura soffice; proseguo della fermentazione per altri 13 giorni
  • Maturazione: in acciaio per 8 mesi su fecce fini
  • no stabilizzazione tartarica
  • Filtrazione: a cartucce 0,65 µm
  • Imbottigliamento: 24 maggio 2018
  • Affinamento: 1 mese in bottiglia
  • Resa uva/vino: 47%
  • Bottiglie prodotte: 4.100

VINO BIOLOGICO CERTIFICATO da CCPB
VINO SENZA SOLFITI AGGIUNTI

Dati analitici

  • alcol svolto: 14,16 %vol
  • zuccheri residui: 0
  • pH: 3,34
  • acidità totale: 5,60 g/l
  • acido malico: <0,1 g/l
  • acido lattico: 0,88 g/l
  • anidride solforosa totale: <10 mg/l
  • limite legale per cui si è obbligati a riportare in etichetta “contiene solfiti”: 10 mg/l
  • limite legale per il vino bianco secco biologico: 150 mg/l

L’eventuale presenza di precipitati è garanzia di genuinità del prodotto e non ne influenzano le caratteristiche organolettiche.

Customer Reviews

Based on 1 review
100%
(1)
0%
(0)
0%
(0)
0%
(0)
0%
(0)
M
M.R.F.
Il primo amore

Per me è questo vino e’ amore, libertà, spensieratezza, passione!!! Lo assaggi una volta e non ne puoi più fare a meno.