Seleziona una pagina

Tagliafierro – Tredici – 2017 – Vino Bianco

12,80 Iva inclusa

Produttore: Az. Ag. Raffaele Tagliafierro
Nome vino: TREDICI
Annata: 2017
Denominazione: VINO BIANCO
Varietà: Falanghina 75%, Biancazita e Pepella 25%
Località: Ponte e Campinola
Impossibile definire altitudine, età, densità, produzione delle varie vigne da cui provengono le uve Biancazita e Pepella, inoltre le viti sono secolari, a piede franco e si trovano sparse tra le piante di Tintore e Piedirosso allevate a raggiera atipica.
Disposizione vigneto: terrazzamenti
Suolo: molto sciolto di origine vulcanica con sedimenti di pietra pomice
Potatura: lunga
Tipo ed epoca di vendemmia: manuale; 14 e 15 settembre

Vinificazione: diraspatura, macerazione pellicolare per una notte di Biancazita e Peella, pressatura soffice, decantazione statica e sfecciatura mosto, fermentazione separata tra Falanghina e Biancazita-Pepella, assemblaggio dei vini alla sfecciatura del 15 dicembre
Maturazione: in acciaio su fecce fini sino all’imbottigliamento
no stabilizzazione tartarica
Filtrazione: 1,00 µm
Imbottigliamento: 18 aprile 2018
Affinamento: 1 mese in bottiglia
Resa uva/vino: 61%
Bottiglie prodotte: 4.980

VINO A BASSO CONTENUTO DI SOLFITI

Dati analitici
alcol svolto: 12,73 %vol
estratto secco netto: 17,3 g/l
pH: 3,30
acidità totale: 5,17 g/l
acido malico: 1,33 g/l
acido lattico: 0,96 g/l
anidride solforosa totale: 30 mg/l
limite legale per cui si è obbligati a riportare in etichetta “contiene solfiti”: 10 mg/l
limite legale per il vino bianco secco: 200 mg/l

Categoria:

Descrizione

fosca tortorelli sommelierTredici Falanghina Biancazita e Pepella, varietà costiere che interagiscono tra loro in una sintesi perfetta. Parlano il linguaggio di Tramonti, descrivendo in modo puntuale il carattere di questo magico lembo di Campania. Quasi sussurrati da una lieve e piacevole brezza marina, arrivano all’olfatto delicate e carezzevoli note floreali di fiore di mandorlo che lasciano spazio a gentili toni fruttati di pesca bianca prima e di erbe aromatiche poi. Si rincorrono con passi delicati, profumi di timo serpillo, salvia e cenni di erba cedrina, in un melange di profumi che ritornano in modo dinamico e scorrevole al palato.
L’ingresso del sorso in bocca denota subito leggiadria e grande freschezza, un vino con una persistenza incisiva e una sapidità marina che gli dona carattere e lunghezza, mai invadente, dal tratto elegante e appagante.
– Fosca Tortorelli, sommelier

Vitigno Tredici (Media)

Customer Reviews

No reviews yet
0%
(0)
0%
(0)
0%
(0)
0%
(0)
0%
(0)